DOWN HOLE – CROSS HOLE

Le indagini sismiche Down hole – Cross hole sono tecniche di indagine sismica in foro, molto accurate, utilizzate per la determinazione delle proprietà fisico – meccaniche dei materiali.

Finalità dell'indagine

Lo scopo delle indagini sismiche Down hole – Cross hole consiste nel determinare la velocità di propagazione delle onde di volume (compressione onde P e di taglio onde S), misurando il tempo che esse impiegano nel tragitto tra la sorgente e i ricevitori, posti all’interno di fori di sondaggio, considerando nota la distanza sorgente-ricevitori.

Modalità di acquisizione

Le componenti indispensabili per una prova sismica in foro (DH o CH) consistono in:

  • una sorgente meccanica in grado di generare onde elastiche ricche di energia e direzionali;
  • uno o più geofoni tridimensionali, con appropriata risposta in frequenza (4,5-14 Hz), direzionali e dotati di un sistema di ancoraggio alle pareti del tubo-foro;
  • un sismografo multi-canale in grado di registrare le forme d’onda in modo digitale e di registrarle su memoria di massa;
  • un trasduttore (trigger) nella sorgente necessario per l’identificazione dell’istante di partenza della sollecitazione dinamica mediante massa battente.

Le misurazioni vengono effettuate tramite sismografo Soilspy Rosina e geofono da foro a 3 componenti dotato di bussola di orientamento della ditta Geotomographie.

Campi di applicazione

  • Relazioni geologiche – geotecniche – geosismiche
  • Studi di risposta sismica locale
  • Caratterizzazione geotecnica del sottosuolo
  • Pianificazione territoriale (microzonazione sismica, P.A.T., P.I., ..)
DOWNHOLE